L'artista Erica Campanella, diplomata all'Accademia delle Belle Arti di Brera, spazia tra pittura, restauro e decorazione.

 

 

L'aspetto più importante della sua pittura si può cogliere nella proposta di una dimensione neoumanistica, sulla base di un rinnovato linguaggio della bellezza delle emozioni e dello studio anatomico.

 

 

In essa si mescolando reminescenze antiche e tagli fotografici attuali, una accesa sensualità e una limpidezza surreale.

Tuttavia i suoi quadri non si fermano a un puro estetismo, l'osservatore entra in relazione con essi percependone l'aspetto psicologico emotivo, sentimentale e d umano.

Dialoga con l'opera d'arte e scorge in essa parte di sè proiettata, interiorizzando l'immagine attraverso un processo del tutto personale. Da qui ne scaturisce che il percorso dell'artista è molte volte simile a quello dello spettatore stabilendo così un comune cammino di percezioni.

 

La fisiologia della percezione, del resto, può confermare che il "vedere" è un atto creativo.

 

© 2013 Erica Campanella, All rights reserved- Sito realizzato da Eventually

Made with Adobe Muse